mercoledì 24 settembre 2014

Cari uomini...


“Cari uomini,
per molti anni noi donne abbiamo vissuto in una lotta costante
che ci ha portato a dimenticare la nostra Essenza Naturale e a vivere in modo innaturale,
cercando di adattarci alle regole della società sui doveri femminili
che non soddisfano affatto i nostri desideri profondi.
Oggi vi chiedo di ascoltarmi:
 Quando noi donne “costruiamo” un cerchio, non stiamo complottando contro di voi,
stiamo guarendo dalla paura e sfiducia nel Sacro Maschile, che non solo fa parte di noi,
ma anche della memoria delle nostre antenate;
stiamo imparando a non combattere contro di voi,
ma a considerarvi il nostro completamento.
 Quando riscopriamo la nostra forza, la forza della donna selvaggia, non abbiate paura:
quella forza è la stessa che ci permette di partorire
e che ci spinge a raggiungere i nostri obbiettivi.
Oltre la paura, creiamo insieme una Sinergia di Potere Maschile e Femminile.
Quando siamo sedute in cerchio, reimpariamo a vivere una vita piena, luminosa e libera.
Non abbiate paura della nostra libertà,
della libertà di dire quel che pensiamo e desideriamo,
della libertà di non essere condizionate dal pensiero altrui.
 Il potere femminile non desidera sminuire i vostri doni e talenti,
ma vuole vivere in armonia con essi e con la vita,
vuole unire uomini e donne di questa scuola chiamata Terra.
È arrivato il momento che voi uomini, il vostro Sacro Maschile,
si integri a potenziare il nostro Sacro Femminile,
superando le paure e guarendo Corpo, Mente e Anima.
L’amore, il rispetto reciproco e l’umiltà ci aiuteranno a guarire insieme.
Suonate le danze sacre con i tamburi, mentre i nostri capelli danzano al vento.
Ululate con noi”.

Nessun commento:

Posta un commento